domenica 9 dicembre 2018

SCOMPARE A 91 ANNI L'INGEGNER GIANDOMENICO TESSERIN: DIFESE CHIOGGIA DAL RISCHIO SUBSIDENZA IN ADRIATICO

A 91 anni, sabato 8 dicembre, se n'è andato l'ingegner Giandomenico Tesserin, per molti anni impegnato a Milano nella progettazione e nei calcoli relativi a importanti infrastrutture del Paese. Rientrato in città nel 1995 al conseguimento della pensione, l'ingegnere si era dedicato alle battaglie ambientaliste quale responsabile di Italia Nostra a Chioggia e fondatore del Comitato per la Difesa di Chioggia dal rischio subsidenza collegato ai pozzi dell'AGIP per l'estrazione di metano dall'Adriatico, circostanza che ha dato origine a più di un convegno di studi anche fuori città, e alle successive pubblicazioni. Laureato in Ingegneria all'Università di Padova, Tesserin è stato direttore tecnico dell'impresa Torno di Milano poi della Vianini di Roma, partecipando alla costruzione di viadotti lungo l'autostrada A1, la metropolitana milanese, la diga di Zevio sull'Adige, la centrale nucleare di Latina, il porto di Genova, la sede Enel a Torino. Le esequie dell'ingegner Tesserin si svolgeranno martedì 11 dicembre alle ore 15 nella chiesa di Sant'Andrea a Chioggia.

giovedì 4 ottobre 2018

ADDIO A GINA DUSE, EMINENTE FIGURA DI INSEGNANTE E RICERCATRICE STORICA PER LE DONNE E PER CHIOGGIA, SCOMPARSA PREMATURAMENTE NELLE SCORSE ORE

La comunità culturale di Chioggia piange la scomparsa improvvisa della professoressa Gina Duse, avvenuta dopo qualche giorno di degenza per repentina malattia. La storica e ricercatrice locale insegnava lettere alla scuola secondaria di primo grado Nicolò de’ Conti, e negli anni aveva maturato una sincera e proficua passione per la storia della città, dei suoi abitanti e del contesto, con particolare riferimento al secondo dopoguerra e fino agli anni Ottanta. Le esequie si terranno al cimitero di Chioggia lunedì 8 ottobre alle ore 15.30.
Collaboratrice del Comune, della rivista Chioggia, dell’ANPI, del Tavolo per la Costituzione, Gina Duse aveva presentato diverse pubblicazioni proprie e altrui, oltre a collazionare l’ingente quantità di materiale riguardante Sottomarina dopo la Liberazione, rinvenuto e catalogato in una mostra nell’androne del municipio. La sua attività era ancora in intenso svolgimento negli archivi e nella società, di cui era interprete puntuale ed efficace, specie per le questioni femminili e civiche. La professoressa Duse lascia un vuoto non colmabile in quanti la conobbero e nel contributo alla conoscenza: Chioggia Azzurra si unisce nell’abbraccio al marito, il professor Cinzio Gibin, e a quanti le vollero bene.

mercoledì 26 settembre 2018

VENERDÌ A SANT'ANNA I FUNERALI DI ROBERTO CHIEREGATO

Avranno luogo venerdì 28 settembre alle ore 15, nella chiesa parrocchiale di Sant'Anna di Chioggia, le esequie di Roberto Chieregato, l'autotrasportatore 62enne deceduto domenica mattina lungo la Romea, dopo essere uscito di strada probabilmente a causa di un malore. Chieregato lascia la moglie e i due figli Manuel e Mauro.

venerdì 31 agosto 2018

ADDIO AUGUSTO MICAGLIO, “GENERALE PATTON” DELLA POLITICA LOCALE: GUIDÒ LA STELLA D'ITALIA E SOTTOMARINA IN SERIE C

Se ne è andato ieri, pochi giorni dopo aver compiuto il suo 92esimo compleanno, Augusto Micaglio. Figura storica della Democrazia Cristiana chioggiotta, per la quale è stato più volte amministratore comunale ricoprendo anche il ruolo di assessore fino al 1983 (in passato ha svolto anche, temporaneamente, le veci del sindaco), nel periodo di attività godeva di un'autorevolezza tale da guadagnargli il nomignolo di “generale Patton” fra alcuni simpatizzanti. Il suo nome è legato all'espansione turistica del litorale di Sottomarina, attraverso la gestione dell'hotel ristorante Stella d'Italia in viale Trieste, che per un lungo periodo ha connotato la ricettività della zona più centrale. Alla Stella d'Italia tante generazioni di chioggiotti e marinanti hanno officiato il ricevimento del proprio matrimonio, e l'albergo ha ospitato anche molte iniziative elettorali per lo più legate al centrodestra. Ma nella memoria degli sportivi Micaglio -che è stato anche presidente onorario di Federcaccia- risulta l'artefice del miracolo Sottomarina Calcio, che alla fine degli anni Sessanta (sotto la sua presidenza conseguita nel luglio 1967) raggiunse la serie C, categoria che i neroverdi mantennero per tre campionati prima di fondersi con il Clodia di Teofilo Sanson e dar vita all'Union Clodia Sottomarina. Le esequie di Augusto Micaglio avranno luogo lunedì 3 settembre dalle ore 15.30 nella chiesa parrocchiale di San Martino a Sottomarina, dove la salma giungerà dall'ospedale.

sabato 25 agosto 2018

ADDIO AD ACHILLE BALLARIN, FONDATORE DELLA COMET E BENEFATTORE: AVEVA 90 ANNI

È scomparso venerdì Achille Ballarin, 90 anni, imprenditore nel ramo della corsetteria e fondatore della Comet, che a lungo fu la più grande impresa del territorio clodiense. Ballarin era molto malato e fino all'ultimo è stato accudito dai quattro figli. Il suo nome resta legato all'impresa cui ha dato vita nel 1956 assieme alla moglie: dalla conduzione prettamente familiare, l'azienda si è sviluppata fino a dare lavoro a circa 50 operai nello stabilimento di Borgo San Giovanni, senza contare l'indotto (una decina di laboratori a Sant'Anna, ognuno impiegava almeno dieci lavoratori). La Comet ha portato in alto il nome di Chioggia esportando in tutto il mondo, tra cui la Russia, fino a quando ha chiuso i battenti nel 2012. Gran lavoratore in prima persona, appassionato di pesca, Achille Ballarin aveva a cuore anche la salute dei suoi concittadini, e lo ha dimostrato ad esempio donando importanti attrezzature di defibrillazione all'ospedale clodiense. I figli Alberto e David lo hanno seguito lungo la strada dell'imprenditoria, dando vita ai Cantieri Navali Chioggia, leader nel settore degli yacht di lusso. Le esequie di Achille Ballarin avranno luogo lunedì 27 agosto alle ore 15.30 nella chiesa del cimitero di Chioggia.

sabato 11 agosto 2018

ADDIO A LUIGI NAVA, LO SKIPPER CHE AMAVA CHIOGGIA

C'è commozione nell'ambiente velico clodiense per la scomparsa a 69 anni dello skipper lombardo Luigi Nava, avvenuta all'ospedale di Treviso. Nava già all'inizio degli anni '80 aveva fissato nel porto lagunare la base delle sue imprese in barca. Nava, assieme alla moglie Irene Moretti e al figlio Davide, aveva anche compiuto il giro del mondo in barca a vela tra il 2005 e il 2007. Comandante del Nina VII e della Numero 1, amava tantissimo Chioggia e la sua baia, dove aveva intessuto molti rapporti d'amicizia. Così lo ricorda Massimo Bonaldo della Lega Navale Italiana: «Ci ha lasciato un grande uomo, un grande navigatore, un grande velista. Molti di noi hanno avuto il privilegio di conoscerlo, altri più fortunati la gioia di navigarci assieme. Lascia anche in città un grande vuoto. Siamo vicini a Irene, rimasta sempre al suo fianco durante innumerevoli viaggi e in questa inesorabile, ultima rotta».

venerdì 15 giugno 2018

STAMANE E OGGI I FUNERALI A SANT'ANNA PER MICHELE E SANDRO, AMICI E VESPISTI

Due lutti in un giorno, due giovani vite stroncate, due amici e coetanei nella stessa comunità. Questa mattina e oggi pomeriggio Sant'Anna piange Michele Baldin, 47 anni, e Sandro Marangon, 48, entrambi appassionati dello scooter Vespa: militavano infatti nel club Vespisti del Bosco, che spesso organizza uscite conviviali per le strade del territorio. Alle 10.30 la frazione si è stretta attorno a parenti e amici di Michele, molto conosciuto in zona anche per essere figlio di Ennio Baldin, storico gestore del ristorante ononimo, mentre oggi alle ore 16 avvengono le esequie di Sandro Marangon, di professione idraulico: per entrambi l'ultimo saluto della folta rappresentanza vespistica, che stamane ha condotto fino alla chiesa di Sant'Anna lo scooter di Michele Baldin lucidato per l'occasione.